martedì 25 febbraio 2014

Festa Della Donna

 L' 8 marzo è la festa internazionale della donna che sembra commemorare  una vicenda risalente al 1908 quando le operaie di una azienda tessile rimasero bruciate all’ interno della stessa per mano del proprio datore di lavoro,il quale non accettava gli scioperi e le richieste di questo gruppo di donne.In realtà la faccenda sembra essere andata diversamente e questa vicenda non è storicamente provata.Allora perchè l’ 8 Marzo è dedicato alle donne? Probabilmente perchè i primi scioperi femminili atti a migliorare le condizioni delle donne e dei minori furono tenuti proprio l’ 8 marzo 1857.In seguito si susseguirono  molte iniziative atte a conquistare sempre maggior parità di diritti per le donne e nel 1907 a New York con una sfilata si commemorò lo sciopero dell’ 8 marzo facendo richiesta di portare il lavoro femminile a un massimo di 10 ore giornaliere.Nel 1908 si aggiunse la richiesta di migliori condizioni per i minori e il diritto di voto alle donne. Il 28 febbraio 1909  la giornata delle donne viene festeggiata in tutti gli Stati Uniti e così sarà fino al 1913: per evitare la perdita di una giornata di  lavoro  la data viene fissata l’ ultima domenica del mese.Intanto proseguono scioperi e rivendicazioni.Inoltre l’ 8 marzo è l’ inizio della rivoluzione russa di Febbraio.L’ 8 marzo viene nuovamente indicata come giornata della donna da Clara Zetkin, leader socialista tedesca nel corso della  Conferenza delle Donne della Internazionale Socialista.Continuano per anni le lotte delle donne e le commemorazioni a cui sempre donne di  più paesi aderiscono e nel 1977 l’ ONU invita  fissare una data  per una giornata da dedicare alle donne e poichè molte nazioni propongono l’ 8 Marzo l’ UNESCO ne accoglie la domanda fissando per questo giorno la ricorrenza .L’  Unione Donne in Italia,(UDI ) nacque nel 1946 per iniziativa di donne appartenenti al PCI, al PSI, al Partito d’Azione, alla Sinistra Cristiana e alla Democrazia del Lavoro che nel festeggiare la festa della donna usarono come simbolo la mimosa essendo il fiore più facile da reperire agli inizi
della primavera in un paese toccato dalla guerra.  Una nota importante, l’ 8 marzo si ricorda anche Ipazia ( Alessandria d’Egitto, 355/370 – Alessandria d’Egitto, marzo 415) donna bellissima, grande scienziata, astronoma e matematica , grande donna simbolo della libertà di pensiero nonchè grande filosofa che visse sempre sola senza un marito o un compagno adorata dal popolo che amava i suoi discorsi e odiata dai potenti ( per l ‘ epoca era una donna troppo colta , amata dalla folla e intelligente).Fu perciò   uccisa da un gruppo di fanatici Cristiani in modo  barbaro e orrendo.Il delitto rimase impunito e si vociferava in una responsabilità anche da parte del Vescovo di Alessandria Cirillo.(Notizie tratte da reminescenze scolastiche e wikipedia)
.Una curiosità magica il profumo di  Mimosa , che è un tipo di Acacia,è utilizzato per facilitare i sogni profetici. Creando con  i suoi fiori   un bel pout-pourri si otterrà una composizione solare e di protezione magica.Gli Indiani dell’ America del Sud usavano regalarla in occasione dei fidanzamenti quale simbolo dell’ amore infuocato mentre in altri paesi significa pudore..

domenica 2 febbraio 2014

Polvere Di Stelle-Almanacco 2014- Febbraio

Febbraio ,secondo mese dell'anno secondo è l' unico a contare 28 giorni o 29 negli anni bisestili .  
Astrologicamente febbraio incomincia con il sole nell' Acquario e si conclude con il sole nei Pesci .

La parola Febbraio sembra derivare dal  latino februare, ossia  "purificare" o " rimedio agli errori". E in effetti Imbolch/ Candelora, festa della luce e della purificazione si tiene proprio  all' inizio  del mese. Nel calendario romano Febbraio  era il periodo dei rituali di purificazione, tenuti in onore del dio etrusco Febbruss e della Dea romana  Febris, i quali avevano il culmine dei festeggiamenti il giorno 14. 

Il culto pagano ha poi sostituito queste divinità con la figura di Santa Febronia prima e di San Valentino poi.  

Secondo al mitologia Febris era proprio la Dea della febbre di cui si cercava protezione contro la terribile malaria. Il suo equivalente etrusco Febbruss portava a pensare ad un associazione con Saturno. 

NUMERO 2
Il numero Due è il primo numero pari e divisibile, esso è il simbolo della separazione 
Il due è la dualità che incarna gli opposti: maschile /femminile, giorno/notte, terra/cielo, chiaro/scuro,vita/morte,ecc... per questo è legato anche all' indecisione e alla ricerca dell' armonia. Per cui è anche numero della conciliazione. Nei tarocchi è la papessa, e si può accostare alla  Grande Madre per le sue connotazioni femminili essendo l’espressione della “gestazione“, che si estende in vasti campi: nascita fisica di un essere, di un’idea, di un atto o di un processo evolutivo. Iside ed Ecate possono essere associate a questo numero nel loro volto lunare luminoso e di volto oscuro.  
         

  LUNARIO                                      
La luna di Febbraio è detta anche Luna Immacolata, Luna di Purificazione o di pulizia, Luna Casta, Luna della Tempesta, Luna Selvatica, Luna della Fame, Grande Luna, Luna delle Corna, Luna Rinascente, Luna dell’Orso, Vecchia Luna, Luna Grigia, Luna del Vento.
E’ la Luna della purificazione, momento adatto per allontanare tutto ciò che è vecchio per lasciare spazio per il nuovo… così come la natura si rinnova così ci rinnoviamo noi in corpo e spirito con la meditazione e un’ opportuna dieta disintossicante.
Momento ideale per purificare e mettere in moto protezioni.
Si può vestirsi di bianco per questa Luna immacolata e accendere un incenso di Salvia,Lavanda e Mirra.
Accendere candele bianche e cibarsi di alimenti a base di latte.
Mettere la neve in una ciotola e racchiudere con la mente , in essa , tutti i pensiri negativi e poi gettarla nello scarico.
Fare un dono agli elementali… alle fate del freddo,mettendo briciole di pane sui davanzali per gli uccellini o costruire ripari per loro.
Eliminare ciò che è vecchio dagli armadi e scarpiere e portare il tutto a un centro di raccolta per animali o bisognosi.
Dire una preghiera per i defunti e una per le nuove vite che arriveranno.


                                 
                                       Personaggio Magico del Mese : Brigid e la Festa della Luce



 La festa di Imbolch era festeggiata prevalentemente in Irlanda mentre la festa della Candelora ha origine nel bacino del Mar Mediterraneo.Esse appartengono al calendario astronomico-stagionale e il 1º febbraio è il punto equidistante tra il solstizio d’inverno e l’equinozio di primavera.Di nuovo ci si collega al ritmo delle stagioni e della natura che accomunava i popoli antichi di ogni paese.Brigid nell’Europa celtica era onorata come Brigit, Brighid o Brigantia, Dea del triplice fuoco e infatti il suo nome deriva da Breo cioè fuoco. E’ quindi patrona dei fabbri, dei poeti e dei guaritori. Figlia del Grande Dio Dagda corrispondeva a Athena-Minerva.Per capire l’ immagine di questa Dea bisogna entrare in quelle che erano le credenze e le usanze dei popoli che la veneravano.Il fuoco era visto come fonte di aiuto materiale ,per far luce ,scaldarsi ecc.. ma anche spirituale e quindi coloro che lavoravano col fuoco e coi metalli si associavano alla figura di semi - dei e a misteriosi personaggi legati alle arti magiche , così come la poesia era una forma d’ arte legata al”fuoco” della creatività.La rima poetica diventava un rito ,un omaggio alle Divinità. A Brigit erano sacri gli strumenti simbolici dello specchio, la ruota del filatoio, la coppa.Lo specchio rappresenta l’ apertura verso il mondo degli iniziati e la divinazione , la coppa il grembo  e la ruota è la ruota dell’ anno, il ciclo di morte e rinascita. Santa Brigida, figura Cristiana, che ha sostituito l' immagine della Dea, si sostiene fosse la levatrice di Gesù Bambino e la sua festa si celebra appunto l’1 febbraio, giorno di Santa Bridget o Là Fhéile Brfd. Nell’Inghilterra del Nord, terra dell’antica Brigantia, la ricorrenza veniva denominata “Giorno delle Levatrici”.La storia dice che le caratteristiche della dea Bride furono assorbite da Santa Brigida, una suora missionaria omonima (Saint Brigit), vissuta tra il 450 e il 525. A 






IL 24 Febbraio è il  GIORNO PAGANO DELLA MEMORIA QUANDO SI COMMEMORA  le nostre sorelle morte,durante i tempi dell' inquisizione e in ogni epoca e luogo, uccise dall'odio e dall'ignoranza.In questo giorno si onorano con pensieri delicati,le nostre sorelle, che  hanno creduto nella libertà di culto, hanno dato la vita per ciò che credevano e per secoli sono state considerate ciò che non erano. Ossia, la mentalità dei tempi, ha prevalso sulla responsabilità di aver commesso degli omicidi.  E' quindi questo un giorno importante, e sarebbe giusto divulgare il più possibile questa notizia, perchè non rimanga solo in un ristretto circolo di persone.La giornata della celebrazione è stato scelto, con un sondaggio tra pagani di diversa provenienza, il 24 febbraio poichè  in questa data, nel 391 e.v., Teodosio emanò la  condanna delle pratiche pagane, in seguito alla quale il fuoco di Vesta che doveva bruciare eternamente a Roma fu spento. Data la sacralità del fuoco in tutte le religioni  pagane, è stato scelto questo evento come simbolo dell’inizio dei tentativi di eliminazione delle religioni pagane stesse.Ricordiamo dunque con rispetto quelle persone condannate come streghe che invece erano solo contadine o contadini che svolgevano non rituali di magia nera ma solo culti popolari antichissimi legati alla luna e alla fertilità.Questa invocazione è per tutte le nostre antenate bruciate vive perchè etichettate streghe....l ho scritta per il giorno del ricordo ma una tradizione dice che pregando queste donne sacrificate alle torture e al rogo sia davvero di aiuto per intensificare i nostri poteri.
Oltre ai riti collettivi possiamo accendere una candela bianca e tenere un bicchiere d' acqua che il giorno dopo verseremo alle nostre piantine.
Ecco una piccola poesia a loro dedicata:

Nell' immenso Universo
la fonte del creato
racchiude gli arcani poteri.
Per l' amore 
della Dea e del Dio 
che accompagnano i nostri passi,
Per i poteri degli Spiriti della terra, delle acque ,dell aria e fuoco,
i quattro sacri elementi.
Venga suscitato il ricordo 
di voi sorelle, di voi fratelli, vissuti prima di noi
distrutti  dall oscurità
di uomini che hanno voluto spazzare via con voi
l' antica conoscenza
Possiate essere nella pace
accompagnarci nel nostro cammino
mentre gli Dei condividono con voi nettare e ambrosia
per lenire l' antico dolore
possiate essere presenti e invisibili e
i vostri gesti accompagnarci
nei mondi lontani e vicini.
Insegnateci ad accogliere
le visioni che ci appaiono
Ed a chiarire i misteri.
Dal vostro mondo di Sogno,
dove spazio e tempo sono alterati,
vedendo la verità attorno a noi.
.
 (Strega Fata Degli Incanti).


                                              Crema di bellezza fatata

Per creare una crema giorno saranno utili una base a di cera d'api,ricca di proprietà nutrienti e olio di riso contente  Vitamina E e dotato di un leggero filtro solare. 
Ad esso si possono aggiungere oli essenziali quale olio di rosa e olio di mandorle.

Spezzettare in un vasetto la cera e scaldare a bagnomaria per circa 2 minuti, quando la cera  si scioglie versate  doppia di olio di riso. Aggiungete gli olii essenziali e mescolate il tutto. Se dovesse presentare dei grumi mettere il tutto a riscaldare per istante a bagnomaria.